Alpine Pearls
Comune di Valdidentro
ITA
-----
ENG

luoghi e monumenti

La Valdidentro, abitata sin dal Medioevo, saprà stupirvi con la ricchezza del patrimonio artistico e culturale del comune.

Anticamente vi transitava la via Imperiale, che favoriva gli scambi commerciali fra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia con l'Engadina e il Nord Europa.

Da non perdere le Torri di Fraele, due massicce costruzioni, poste a guardia della strettissima gola, tra il Monte delle Scale (m. 2521) a est e la Cima di Plator (m. 2910) a ovest.
Sino alla Prima Guerra Mondiale, erano munite di trincee inespugnabili verso la Val Fraele e, nel precipizio, di gradini scavati nelle rocce e di travi poste trasversalmente, conficcate nelle rocce e sospese nel vuoto (da cui il nome di Scale).
Secondo la tradizione locale, la "Forcella di Scale" doveva essere un antico passo romano; l’antica mulattiera e le Torri risalirebbero quindi all’epoca romana.

 


Magnifiche sono invece le chiese, arroccate nei punti panoramici del paese, come la Chiesa di S.S. Martino e Urbano di Pedenosso, dalla quale si spazia su tutta la Valdidentro e sul gruppo montuoso della Cima Piazzi. Sembra essere stata edificata sulle fondamenta di un’antica struttura fortificata destinata al controllo della “via imperiale di Alemagna”. Un possente recinto murario che corre attorno sostiene l’intera struttura, l’anomala planimetria e l’inconsueta posizione del campanile (forse un’antica torre) che insiste sopra l’entrata principale confermano la tesi della fortificazione.
All’interno si trovano parecchie tele settecentesche.

Passeggiando in Valdidentro avrete inoltre la possibilità di percorrere le antiche mulattiere e di incontrare, sul vostro percorso, le dimore tradizionali e gli alpeggi.

 

Luoghi e Monumenti